EURO 2004: Dellas piega la Repubblica Ceca e porta la Grecia in finale

Grecia - Repubblica Ceca 1-0 (dts)
Il silver gol del difensore decide la semifinale di Oporto, per i cechi una sconfitta che ha il sapore della beffa.

Dellas porta la Grecia in finale
Dellas porta la Grecia in finale ©AFP

Sarà la Grecia ad affrontare il Portogallo nella finale di UEFA EURO 2004, in programma domenica sera a Lisbona. Grazie al Silver Gol di Traianos Dellas, segnato al termine del primo tempo supplementare, la nazionale di Otto Rehhagel vince 1-0 sulla Repubblica Ceca. Un verdetto fin troppo severo per i cechi, più volte vicini al gol.

In una manciata di minuti i cechi sfiorano due volte il vantaggio. Al 3' la sventagliata da fuori area di Rosický si infrange sulla traversa. Al 6' è Marek Jankulovski, al termine di una percussione sulla sinistra, ad impegnare Antonios Nikopolidis, che si salva in angolo. Superata la sfuriata, i greci, sostenuti dagli incessanti cori di oltre 10.000 tifosi, alzano il baricentro, facendosi vedere timidamente - pur senza mai scoprirsi - nella metà campo ceca.

EURO 2004: guida completa


Nuova fiammata ceca verso la mezz'ora: dalla destra Rosický mette al centro, Nedved va a vuoto, Jankulovski calcia di prima intenzione. Ma il portiere dell'Olympiacos CFP è bravo a deviare in angolo. Nell'occasione lo juventino si fa male (probabile contusione al ginocchio) ed è costretto ad uscire per Vladimir Šmicer.

Guarda il gol vittoria della Grecia
Guarda il gol vittoria della Grecia

Prima dello scadere è nuovamente Jankulovski che cerca di sorprendere Nikopolidis, ma il suo pallonetto termina alto. È l'ultima occasione di un primo tempo durante il quale la Repubbblica ceca ha mantenuto un maggior possesso palla, costruito tre chiare occasioni da rete, dimostrato una maggior propensione offensiva. Tutto l'opposto della Grecia che si conferma squadra sorniona, solida, essenziale quanto ruvida nella manovra.

La ripresa si apre con una punizione abbondantemente a lato di Poborský. Neppure l'uscita di Nedved, comunque, convince la nazionale di Rehhagel a osare maggiormente: Vryzas e Charisteas sono abbandonati al loro destino, Karagounis appare velleitario. E Petr Cech è chiamato in causa per la prima volta solo dopo un'ora di gioco, su una debole incornata di Vryzas.

I gol più belli di EURO 2004
I gol più belli di EURO 2004

Come già nel primo tempo (e nella gara contro la Danimarca) l'avvio della frazione è tutto di marca ceca. La Grecia, che rinuncia quasi completamente alla manovra d'attacco, è alle corde eppure dà la sensazione di reggere l'urto. Ci prova di testa Koeller, Baroš si trova sulla traiettoria e devia involontariamente sul fondo.

Ma con il passare dei minuti, e l'affiorare della stanchezza, la manovra dei cechi diventa frammentaria, prevedibile, lenta. Ciononostante prima dello scadere sono ancora gli uomini di Brückner a costruire due nitide palle gol. Prima Koeller, su scambio di prima con Rosický, sbaglia malamente dagli undici metri. Quindi è Baroš, al termine di uno spunto personale, a mandare sul fondo.

Ai supplementari la Grecia dimostra di avere più energia e costruisce in 15' più di quanto non aveva fatto in 90'. Stylianos Giannakopoulos, entrato per Angelis Basinas, impegna Cech di testa. Quindi su punizione di Karagounis, Traianos Dellas gira di prima intenzione, ma il giovane portiere ceco respinge di pugni.

Proprio allo scadere del primo tempo Dellas regala la storica finale alla Grecia. Angolo di Karagounis e deviazione di testa sul primo palo del romanista. Neppure il tempo per riprendere il gioco che lo stadio esplode in un tripudio bianco-blu. EURO 2004 si chiuderà come dunque era cominciato, mettendo di fronte la nazionale greca ai padroni di casa del Portogallo.

Otto Rehhagel, Ct Grecia: "La favola continua. La squadra ha fatto un vero miracolo. Loro erano più forti tecnicamente ma noi abbiamo vinto grazie alla passione. Adesso ci aspetta una finale da sogno con il Portogallo, non abbiamo nulla da perdere".

EURO 2004: squadra del torneo



Formazioni

Le squadre prima del fischio di inizio
Le squadre prima del fischio di inizio

Grecia: Nikopolidis; Fyssas, Dellas, Kapsis, Seitaridis; Basinas (Giannakopoulos 72'), Katsouranis, Zagorakis (c); Karagounis, Vryzas (Tsiartas 91'), Charisteas
In panchina
: Chalkias, Katergiannakis, Venetidis, Dabizas, Nikolaidis, Kafes, Georgiadis, Goumas, Papadopoulous, Lakis
Ct: Otto Rehhagel

Repubblica ceca: Čech; Jankulovski, Ujfaluši, Bolf, Grygera; Nedvĕd (c) (Šmícer 40'), Galásek, Rosický, Poborský; Baroš, Koller
In panchina: Blažek, Kinský, Mareš, Lokvenc, Jiránek, Vachoušek, Hübschman, Heinz, Týce, Plašil, Rozenhal
Ct: Karel Brückner

Arbitro: Pierluigi Collina (Italia)

Man of the Match: Traianos Dellas (Grecia)